Per ricevere informazioni inserisci il tuo indirizzo Email
 
       

 

L'UOMO ALLA RICERCA DELLA SUA ANIMA
a cura di Lidia Fassio
   
 
L'UOMO ALLA RICERCA DELLA SUA ANIMA
L’amore oltre ad essere una grande avventura in quanto mette in moto un’energia potente e trasformante è anche fondamentale perché ci permette, ogni volta che ci innamoriamo, di entrare molto in profondità nel mondo dei nostri sentimenti: in pratica, quando ci innamoriamo affrontiamo un vero viaggio nell’ignoto... solo che l’ignoto siamo noi stessi.

Non a caso l’amore è la più potente e straordinaria fonte di conoscenza di cui disponiamo per cui, mentre coscientemente noi viviamo tutte quelle suggestioni meravigliose che ci fanno sussultare, gioire, amare e vivere: l’innamoramento è un grandissimo sconvolgimento che rimette in circolo tutta la nostra energia e che nutre tutte le nostre cellule; tuttavia, quando siamo innamorati anche la nostra anima si mette al lavoro per un fine molto più sottile, meno percepibile ma non per questo meno interessante: lo scopo è quello di conoscerci mentre conosciamo il partner.

Abbiamo sostenuto tante volte che la “relazione” è il gioco più appassionante in assoluto perché consente di poter proiettare un grandissimo numero di nostri contenuti psichici; più i sentimenti sono intensi e più i nostri contenuti tendono ad emergere facendoci scoprire chi siamo e regalandoci, via via, una sempre maggior completezza.
Ragion per cui è interessante vedere quali tipi di partner incontriamo per comprendere quali parti di noi stiamo scoprendo e su cosa sta lavorando la nostra anima.

E’ importante sapere che tutto ciò che è inconscio dentro di noi verrà proiettato su qualcosa o qualcuno all’esterno: i nostri contenuti sono “immagini interiori” che non si accontentano di restare al buio e così, prendono vita attraverso questo stratagemma: agiscono attraverso uno schermo.
La proiezione è come un boomerang: viene lanciato fuori ma dovrà ritornare a noi: agisce come una calamita che attrae determinati tipi di persone e non altre e lavora incessantemente affinché noi entriamo in contatto con persone che riflettono queste immagini interiori.

La proiezione agisce indistintamente sia negli uomini che nelle donne ma, perché sia veramente efficace, deve trovare degli agganci: deve trovare un qualcosa che “somigli” perché deve agire come un vestito che trova un attaccapanni perfetto che, nel caso, calza a pennello sull’immagine interiore che l’altro ha dentro.
Comprendere bene cosa accade quando ci innamoriamo e quando scegliamo una persona è una fonte di grande apprendimento.

Perché possa partire una proiezione occorre che ci siano delle parti di noi non vissute, non ancora scoperte e quindi in ombra che vengono attivate nel momento in cui si rispecchiano in un’altra persona.
Gli uomini, che sono identificati con il loro maschile, devono quindi lavorare per scoprire il loro magico mondo femminile interno e lo faranno proprio lasciandosi sedurre da quelle donne che più agganceranno la proiezione delle sue immagini interne e meglio le rifletteranno (ANIMA) mentre, le donne, faranno altrettanto per la loro parte maschile che fatica a svilupparsi e che ha bisogno di “essere vista” fuori per poter in seguito, essere accolta e vissuta dentro (ANIMUS).

Gli uomini proiettano dunque la loro ANIMA, un archetipo complesso che si è organizzato nel tempo e che porta con sé colorazioni e immagini collettive e contenuti personali acquisiti nella relazione con le donne che hanno colorato la loro vita come la madre, la nonna e figure femminili con cui è stato a contatto.
In questa sezione noi parleremo delle immagini interne dell’ANIMA dell’uomo, cercando di identificarne i tratti più interessanti con l’ausilio dell’astrologia.

Quando parliamo dell’ANIMA di un uomo intendiamo dunque il suo “immaginario femminile interno” che fungerà da catalizzatore per un certo tipo di donna che, sarà importante perché rifletterà i suoi tratti, sia quelli più luminosi dell’archetipo, sia quelli ombra.
E’ importante però che l’uomo comprenda che quei tratti , quelli che scoprirà quasi caricaturizzati nella parte ombra, appartengono a lui e sono ciò che lui ha di più profondo; sono il suo legame con l’inconscio e il mondo emotivo, quello che avrà la fortuna di conoscere attraverso le sue compagne.

La proiezione può però diventare una trappola perché, ad un certo punto della storia, richiede il ritiro e questo deve avvenire nel momento in cui quel particolare “contenuto – tratto” si svela e non è più inconscio e può così essere integrato nella propria personalità.
Se questo non accade, la psiche si arrabbierà e farà cadere la proiezione trasformandola in ombra pura, qualcosa che sembra l’opposto di ciò che tanto avevamo desiderato nell’altra persona; in pratica vedremo solo lati negativi ed avremo l’impressione di essere stati ingannati, perché il nostro riflesso non collimerà più con ciò che, secondo noi, dovrebbe ritornarci indietro.

Gli archetipi dell’anima di un uomo possono essere letti in un tema natale da tratti della Luna e di Venere, ma anche da particolarità negli elementi che indicano la costituzione energetica della psiche.
Per Jung le persone si possono riconoscere attraverso la funzione psicologica superiore, quella che è cosciente e che viene utilizzata per “fare esperienza” e che, per effetto del bipolarismo psichico, butta automaticamente nell’inconscio quella opposta e complementare, facendola diventare la funzione inferiore che, ovviamente è l’ANIMA dell’uomo, quella che potrà proiettare con più facilità e che sentirà “familiare” quando la incontrerà all’esterno. In effetti, quando la proiezione si aggancia perfettamente l’uomo si “sente a casa” con quella determinata persona.

Le funzioni sono quattro e si collegano astrologicamente agli elementi: Intuizione – Fuoco; Sensazione – Terra; Pensiero – Aria; Sentimento – Acqua.

INTUIZIONE – FUOCO

L’uomo intuitivo è un uomo che ha molto Fuoco nel suo tema e che, ovviamente ha come funzione inferiore la Terra. E’ un soggetto che si riconosce nell’azione, è potente, pieno di energia ed è fortemente mosso dalle sue visioni ed immagini interiori. Generoso, istintivo, poco organizzato è però un grande creativo che fatica a rendere concreti i suoi sogni e le sue visioni nonostante il suo fiuto. E’ pieno di iniziativa e di passione: è però incostante, impaziente, imprevedibile e sempre alla ricerca di qualcosa che lo ispiri, incapace però di valutazione e di realizzazione.
Questo uomo ha un’ANIMA, ovvero una funzione inferiore, di tipo Sensazione – Terra e sarà attratto da donne che incarnano l’archetipo dell’AMAZZONE che, nel loro lato luminoso, sono pratiche e sanno organizzare la vita dell’uomo; sono concrete e valutative, portano ordine nella casa; sono pazienti, costanti fortemente operative ed ancorate alla realtà. Si prendono un sacco di responsabilità e si fanno carico anche di ciò che non devono.
Il matrimonio interiore a questo punto è fatto. Se però l’uomo non imparerà a far sue le qualità della sua compagna “anima”, si troverà a vivere la parte ombra di questo archetipo che è particolarmente frustrante.
L’ombra infatti è carica di aridità, di eccesso di realismo che sembrerà uccidere tutti i sogni dell’uomo, è critica, distaccata e pedante e può diventare schiava dei doveri al punto da rinfacciare all’uomo il suo infantilismo; la praticità diventa blocco per lui che si sente cassato in ogni sua iniziativa, accusato di mancare di programmazione e di concretezza. Tutto ciò sembrerà quanto di più lontano da ciò che lui ha tanto desiderato e che contava di aver trovato nella realtà.

SENSAZIONE – TERRA

In questo caso, il nostro eroe è un uomo d’affari, pratico, concreto, non si lascia andare a sogni o a fantasie inutili, è capace di risultati che programma nella sua mente in modo accurato e quasi maniacale. E’ attento ai dettagli, ponderato, paziente e metodico. Vuole che le cose abbiano un ordine e crede nelle cose tangibili e visibili. E’ un capo nato e sa dirigere la sua vita e quella degli altri.
Proprio perché è lontanissimo dalla visione e dall’intuizione, non crede ai suoi sogni, e non ama fantasticare o affidarsi al suo mondo interiore sarà affascinato dall’archetipo della MEDIUM che annovera donne visionarie e profetiche , ispiratrici che portino il fuoco e l’azione nella sua vita.
Sarà colpito dai grandi slanci, dall’immediatezza e dalla generosità nonchè dalla capacità di prendere la vita come viene, senza programmare ogni cosa.
L’ombra di questa donna è però fortemente imprevedibile, poco organizzata e lui la sentirà inconcludente e senza struttura, persa nelle sue visioni che non hanno nulla di reale. La sentirà anche particolarmente incapace di gestire i suoi istinti e le sue emozioni e questo gli farà molta paura. La accuserà di non sapersi prendere le sue responsabilità e di cambiare sempre direzione.

PENSIERO – ARIA

L’uomo pensiero è estremamente razionale; è un intellettuale nato, vive concentrato sulla sua mente e sui progetti; distaccato, obiettivo e sperimentalista; capace di creare il mondo con le parole e di mediare perché non si coinvolge mai fino in fondo nelle situazioni. Freddo, carico di energia impersonale, sempre focalizzato sulle idee e scollegato dal mondo delle emozioni e dell’istinto. La sua mente sembra un laser che illumina esattamente ciò che vuole.
Il nostro uomo ha un’anima MADRE, accogliente e sensibile che proietterà su donne vulnerabili emotivamente, rapite costantemente dal loro romanticismo e dalla capacità di sognare e fantasticare. Sono donne ricettive che reagiscono ad ogni minima vibrazione e che difficilmente sanno spiegare il perché delle cose che sentono; sono capaci di avvicinarlo al lato mistico e spirituale della vita, insegnandogli a partecipare e a coinvolgersi. E’ la donna magica, che arriva al sentimento dell’uomo e lo nutre.
L’ombra però è estremamente sconfortante: diventa caotica, irrazionale ed umorale, incapace di stabilità e di continuità; incarna la confusione e la paura della perdita dell’equilibrio mentale e l’uomo l’avvertirà come disorganizzante, qualcosa da cui difendersi perché lo porterebbe nel regno della follia aprendo la sua mente ai fantasmi dell’inconscio.

SENTIMENTO – ACQUA

L’uomo in questo caso è sensibile, ha una natura molto femminile e vive nel suo mondo fatto di emozioni e di sentimenti. E’ un artista, indipendentemente da ciò che farà di professione, poroso e fluido, adattabile e mutevole, coinvolto in ogni minima situazione; poco obiettivo, non razionale e, per questo, estremamente soggettivo e toccato da energie sempre troppo personali. E’ capace di sentire gli altri, desideroso di contatto e di vicinanza, amorevole e premuroso, si lascia facilmente rapire dal sogno; ha scarsi confini e fa fatica a distinguere e a discriminare.
Proprio per questo ha un’anima ETERA, molto impersonale, distaccata e libera; fatica ad essere costante sulle cose perché cambia quotidianamente. Sarà attratto da donne molto intellettuali, capaci di grandi ideali e di pensiero eclettico; estraniate dalla vita pratica e dai sentimenti con il fascino della distanza e dell’inafferrabilità; ama donne che vivono nel mondo delle possibilità e che sono prive di direzione e aperte alla sincronicità; sempre diverse giorno dopo giorno, non vogliono limiti che considerano “prigioni”.
L’ombra di questo archetipo è distaccato e freddo, incapace di costanza e di impegno; penetrante e tagliente come un bisturi quando vuole ferire e lui la sentirà ingannevole nei rapporti perché si muove in continuazione ed è costantemente alla ricerca di novità e di eccitazione; sembra cambiare personalità e lui la sente sleale e instabile e si sente morire perché non riesce a creare un contatto profondo con lei.

Ovviamente, in questa rubrica abbiamo trattato la parte più semplice dell’Anima, quella più collettiva, legata appunto agli elementi.





 
   
 
INFORMAZIONI SULL'ARTICOLO
 
da http://www.eridanoschool.it/
   
 
INFOMAZIONI SULL'AUTORE
 
Appassionata di astrologia da oltre 20 anni: allieva di Lisa Morpurgo; ha fatto parte del gruppo di Milano. Da anni ha individuato le strette connessioni tra astrologia e psicologia ed ha integrato le due discipline in un particolare metodo di lettura che insegna nei suoi corsi.
Ha partecipato a vari congressi nazionali ed internazionali in qualità di relatrice. Scrive su riviste specializzate. E'fondatrice della Eridano School.
Tiene corsi, seminari e conferenze di astrologia umanistica in tutto il territorio nazionale.
E' moderatrice della mailing list Convivio Astrologico di M. Olmeda collaborando all'omonimo sito.
E' torinese - E' Capricorno ascendente Ariete e Luna in Leone.
E' caposcuola nel cercare di far riconoscere agli astrologi un vero e proprio ruolo professionale; sostiene da anni la necessità che l'astrologia abbia una vera e propria "formazione" che prepari alla professione di "counsellor".
Nel sito si avvale della collaborazione di numerosi colleghi e di allievi.