Per ricevere informazioni inserisci il tuo indirizzo Email
 
       

 

 
900MUSICA FESTIVAL S.MARIA NUOVA (AN)- INGRESSO LIBERO - del 06/05/2015
 
900MUSICA FESTIVAL
Festival musicale Santa Maria Nuova
XII EDIZIONE 2015


PROGRAMMA E PRESENTAZIONE

CARTELLONE

• Venerdì 8 maggio ore 21.15
Sala Consiliare del Comune di Santa Maria Nuova
“Il tempo dei Nibelunghi”
Hartmut Schulz Voce di Baritono
Jamin Oh Chitarra
Musiche di: Wolkenstein, Bingen, Steinach Horheim, Hausen, Veldeke

• Venerdì 22 maggio ore 21.15
Auditorium “Divina Pastora” - Collina di Santa Maria Nuova
“Paganini e dintorni”
Roberto Noferini Violino
Donato D'antonio Chitarra
Musiche di Paganini, Corelli, Giuliani

• Venerdì 29 maggio ore 21.15
Auditorium “Divina Pastora” - Collina di Santa Maria Nuova
“Alma Brasileira”
Emiliano Rodriguez Sax, Stefano Nanni Pianoforte
Roberto Bartoli Contrabbasso, Gianluca Nanni Batteria e percussioni
Musiche di Jobim, Pascoal, Gismonti, Villa - Lobos

• Venerdì 5 giugno ore 21.15
Giardini Mura Boreali Santa Maria Nuova

“Sticks & Mallets” Percussion Ensemble
del Liceo Musicale Statale “Rinaldini” di Ancona
Dir. Marco Pacassoni e Stefano Manoni
Musiche di: Hans, Haydn, Thomas/Davis, Corea, Pacassoni

Direzione Artistica: Maurizio Barbetti, Paolo Zannini

Comune di Santa Maria Nuova
Info Ass. Cultura 0731249702

PRESENTAZIONE

“Il tempo dei Nibelunghi, musica medievale per voce di baritono e chitarra” aprirà il 900Musica Festival di Santa Maria Nuova 2015 giunto quest’anno alla sua XII edizione; Venerdì 8 Maggio, presso la Sala Consiliare del Comune di Santa Maria Nuova saranno protagonisti il Baritono tedesco Hartmut Schulz e la chitarrista coreana- tedesca Jamin Oh.
Harmut Schulz è uno dei baritoni tedeschi più importanti della sua generazione per aver cantato la maggior parte del repertorio per la sua voce, da Monteverdi a Bach, da Brahms, Mahler e Grieg fino alle opere contemporanee di Maxwell Davies , Thoresen e Fisher, sempre lodato dalla critica.
La giovane ed eclettica chitarrista Jamin Oh è stata vincitrice del Jugend Musiziert nel 1997 e nel 2000, (premio tedesco per i migliori giovani musicisti) ed è costantemente impegnata in tour solistici in tutto il mondo non soltanto nella musica classica ma anche klezmer e jazz.
“Paganini e dintorni” è il titolo del secondo concerto previsto per Venerdì 22 maggio presso l’Auditorium “Divina Pastora” di Collina che verrà affidato al violino del grande virtuoso Roberto Noferini e alla fantastica chitarra di Donato D’Antonio in un programma che metterà in luce tutta la loro tecnica e musicalità. Roberto Noferini è uno dei più interessanti giovani violinisti italiani; ha studiato con Grumiaux, Accardo, Vernikov e ha vinto numerosi premi internazionali. Al suo debutto, avvenuto a soli 12 anni al Teatro Comunale di Bologna, ha fatto seguito un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo come solista e in formazioni cameristiche suonando con Canino, Giuranna, Pay, Nordio, Bandini, Specchi, Quarta, Segre, Faust, Gazeau. Suona con l’ Orchestra da Camera Italiana diretta da Accardo ed è stato primo violino nei Virtuosi Italiani , nell’ Orchestra da Camera di Ravenna, nell’ Orchestra Sinfonica Marchigiana e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Suona un violino G. Scarampella del 1865 che alterna un Don Nicola Amati del 1732. Il chitarrista Donato D'Antonio, Nato a Zurigo, ha completato la sua formazione musicale diplomandosi in chitarra a pieni voti al Conservatorio B. Maderna di Cesena. Vincitore di concorsi chitarristici nazionali, si è perfezionato con Pepe Romero, Pier Narciso Masi, Alirio Diaz, Manuel Barrueco, Oscar Ghiglia e Ruggero Chiesa. Tiene regolarmente concerti solistici e da camera presso le maggiori istituzioni concertistiche di tutto il mondo.
Terzo concerto Venerdì 29 maggio ancora presso l’accogliente Auditorium “Divina Pastora” di Collina con “Alma Brasileira” il nuovo progetto del quartetto jazz formato da eccellenti musicisti quali Emiliano Rodriguez al sax, Stefano Nanni al pianoforte Roberto Bartoli al contrabbasso, Gianluca Nanni alla Batteria e percussioni.
Le musiche di Jobim, Pascoal, Gismonti, Villa-Lobos, Nascimento con gli arrangiamenti inediti, che prevedono ampi spazi dedicati all’improvvisazione, e le composizioni originali del quartetto ispirate alla cultura brasiliana, caratterizzano e rendono unico questo progetto, che mira a esaltare i colori cangianti e l’essenza del folclore carioca. Una musica che fonde insieme elementi popolari, elementi della tradizione classica e influenze jazzistiche.
Spazio ai giovani per l’ultimo concerto del Festival previsto per Venerdì 5 giugno presso la suggestiva cornice dei Giardini di Mura Boreali a Santa Maria Nuova, dove sarà di scena lo “Sticks & Mallets Percussion Ensemble”. Questa giovanissima formazione è composta dagli allievi del Liceo Musicale Statale “Rinaldini” di Ancona sotto la direzione dei loro maestri Marco Pacassoni e Stefano Manoni, entrambi affermati concertisti.
L’Ensemble proporrà un repertorio contemporaneo dove, attraverso brani originali e brani di importanti compositori del ‘900, si ripercorrerà la storia del vibrafono, dello xilofono, della marimba, del tamburo e della batteria. Un concerto dove la "percussione" sarà protagonista con i suoi colori, le sue melodie armonie e ritmi.
Tutti i concerti avranno inizio alle 21.15 e sono ad ingresso libero.
Direzione Artistica Maurizio Barbetti e Paolo Zannini

Comune di Santa Maria Nuova
Info Ass. Cultura 0731249702

 

 
Per informazioni vi preghiamo di Contattare
info@ilrisvegliocentrostudi.com

 

Torna indietro