Per ricevere informazioni inserisci il tuo indirizzo Email
 
       

 

 
IL VALORE DELLA CULTURA del 08/12/2010
 

Da: stralcio di un articolo di Nazzarena M.


 


"Voglio iniziare facendo una considerazione  storico – umanistica  che riguarda la cultura.


Proprio in questi ultimi tempi, preparando un corso di Astropsicologia, ho avuto l’occasione di approfondire un passaggio storico - evolutivo dell’essere umano ovvero il periodo in cui sono apparse le facoltà ‘superiori’ della mente. Da quel momento in poi, infatti, l’Uomo è stato investito da una spinta continua al miglioramento e non solo fisico e materiale, ma soprattutto intellettuale. Gli studiosi dicono che la corteccia cerebrale si è ‘allungata’ ed è comparsa la ‘faccia’ quando, dopo la ‘coltura’ ovvero dopo aver imparato a coltivare la terra, ad allevare animali, a fare provviste per l’inverno, egli ha sentito l’impellente bisogno di ‘Cultura’. E’ così che i cervelli hanno iniziato a sviluppare e a diventare sempre più sofisticati. Nel contempo l’Uomo assume laposizione erettae, per la prima volta, guarda il mondo da un’altra prospettiva; la verbalizzazione sostituisce il verso animalesco e il disegno e la scrittura diventano anch’essi metodi per comunicare. “E con questo?” - direte Voi  - con questo voglio sottolineare l’importanza del lavoro e dell’esistenza stessa di Associazioni Culturali come ‘Il Risveglio’ che cercano di dare continui spunti affinché le menti non si ‘addor-menti-no’, affinché la conoscenza diventi ‘fame’ di tutt’altro tipo. ..."

 

 
Per informazioni vi preghiamo di Contattare
info@ilrisvegliocentrostudi.com

 

Torna indietro