Per ricevere informazioni inserisci il tuo indirizzo Email
 
       

 

 
IL SAGITTARIO E IL VIAGGIO del 25/11/2011
 

"L’irrequietezza del Sagittario è alimentata molto dall’interno perché la vera conoscenza che deve fare il Sagittario è la conoscenza di sé.


Questo viaggio che lui per tanto tempo fa fuori, in realtà, è un viaggio che poi si sposta all’interno.


Il Sagittario non si accontenta di quello che c’è vicino a lui, ma sente il bisogno di spingersi sempre ‘più in là’, nel ‘lontano’ tant’è che, simbolicamente, rappresenta le gambe che, insieme ad altri organi, permettono il movimento.


Attraverso tutto il diverso da sé che incontrerà ‘fuori’, alla fine troverà sé stesso.


Infatti il Sagittario è legato, simbolicamente, al concetto di ‘straniero’, ma lo ‘straniero che deve contattare è lo ‘straniero’ che ha dentro.


La maggior parte dei Sagittari poi alla fine dicono: - Ho viaggiato così tanto in lungo e largo per poi capire che era qua che dovevo cercare, ho sempre cercato fuori quello che dovevo trovare dentro. “


(L.Fassio)

 

 
Per informazioni vi preghiamo di Contattare
info@ilrisvegliocentrostudi.com

 

Torna indietro