Per ricevere informazioni inserisci il tuo indirizzo Email
 
       

 

Gnomi.- Gnomi, ed elfi/ e coboldi e lepriconi/ e fate/ ninfe leggere tornate/ perché oggi il mondo ha bisogno di voi. Per liberarci presto/ dalla pesante e triste materia/ che adesso ci sta soffocando.
"Le maledizioni di Saturno che mi avevano afflitto (freddezza e distacco, ossessioni del pensiero, sindromi depressive che mi paralizzavano nell’azione, preoccupazioni materiali, goffaggine nell’utilizzo di congegni elettronici o i
Cari Amici, vi informiamo che in occasione del passaggio della cometa Lovejoy l'Osservatorio Astronomico del Righi effettuerà un'apertura pubblica straordinaria la sera di Sabato 10 gennaio 2015 a partire dalle ore 21.30. Mentre
10 e 11 gennaio – MILANO Corso di formazione secondo anno “CHIRONE: DALLA FERITA ALLA GUARIGIONE” – Seminario con Corrado Aguggini 10 e 11 gennaio – MILANO corso di formazione terzo anno “LE PROGRESSIONI: Cosa sono e come
Mi rivolgo agli amici del Capricorno, anche se lo scritto non è del tutto una novità. Ma ci sono altri nuovi ‘compagni di viaggio’ nella lista ai quali dedico in maniera particolare ciò che segue. Mi auguro, comunque, che la let
La Poesia non ha confine, nessun limite, nessuna restrizione; la Poesia non può essere confinata, forse non può nemmeno essere definita. INVITO PARTICOLARE Ci rivolgiamo anche agli studenti marchigiani di scuola
ASSESSORATO COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA (AN) PROGRAMMA Sabato 13 Dicembre 2014 Collina Auditorium Divina Pastora, ore 21.15 “IL RIPIANO DELL’ARCANO” A CURA DEL CENTRO STUDI IL RISVEGLIO Serata in beneficienza
“Chiese Nicodemo a Gesù: «Come può nascere un uomo quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». Rispose Gesù: "Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall'alto. Il vento
UN ARCO APERTO La sera si frantuma nella terra con tuono di fumo e l'assiolo batte il tu, dice solo il silenzio. Le isole alte, scure schiacciano il mare, sulla spiaggia la notte entra nelle conchiglie. E tu misuri il futu
Foschie.- Foschie lontane/ sul mare e brividi di vento/ sulla pelle. Si alza il mattino arrugginito nel dicembre/ mentre il pioppo lascia cadere l’ultima foglia. Dolci sospiri nel cuore/ e sogni che vogliono

 

  1 l 2 l 3 l 4 l 5 l 6 l 7 l 8 l 9 l 10 l 11 l 12 l 13 l 14 l 15 l 16 l 17 l 18 l 19 l 20 l 21 l 22 l 23 l 24 l 25 l 26 l 27 l 28 l 29 l 30 l 31 l 32 l 33 l 34 l 35 l 36 l 37 l 38 l 39 l 40 l 41 l 42 l 43 l 44 l 45 l 46 l 47 l 48 l 49 l 50